jump to navigation

Alternative? 16 marzo 2005

Posted by Isadora in IsaSuOCE.
trackback

Der Spiegel, il noto e rinomato settimanale di politica e attualità tedesco, riporta stamane nell’edizione online il caso paradossale di Ramush Haradinaj, ex comandante dell’UCK.

Ramush Haradinaj si è dimesso la scorsa settimana dall’incarico di primo ministro del Kosovo, dopo che il tribunale penale internazionale dell’Aja lo ha accusato di crimini quali omicidi, stupri e deportazioni ai danni di civili serbi e di altre etnie tra il 1998 ed il 1999, e si è costituito.

Le Nazioni Unite si trovano ora ad affrontare un dilemma apparentemente irrisolvibile: da una parte ci sono i crimini di guerra che esigono una condanna, dall’altra l’attuale stabilità di un paese di per sè instabile, stabilità, questa, attribuibile all’influsso di Haradinaj, che negli ultimi anni si è rivelato un affidabile interlocutore per la comunità internazionale e soprattutto per l’UNMIK, la Missione di amministrazione provvisoria delle Nazioni Unite in Kosovo. Haradinaj lascia dietro di sè un pericoloso vuoto di potere che potrebbe condurre a rivolte sanguinose analoghe a quelle di marzo dell’anno scorso. L’alternativa, paradossale e dolorosa, è: giustizia o stabilità?

L’ articolo su “Spiegel Online”.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: