jump to navigation

Il pensiero 14 aprile 2005

Posted by Isadora in IsaSuOCE.
trackback

Giornataccia.
Cerco di fare la disinvolta, ma ‘sto pensiero non se ne vuole andare.
Era tanto che non stavo così, ma tanto.

Ora come ora vorrei tanto fumare una sigaretta, una sola, aspirando profondamente. Mi concentrerei sul fumo, acre, dolce, che mi riempie voluttuosamente la bocca, magari riuscirei a non pensare per una decina di minuti. Ecco, mi accendo una sigaretta, tanto non ce la faccio. Apro un po’ le labbra, aspiro la boccata. Scende nei polmoni. È tanto che non fumo, mi fa girare un po’ la testa. Trattengo il respiro, un attimo solo. Faccio uscire il fumo dalle narici. Tengo la sigaretta fra l’indice e il medio della mano destra, mi guardo le mani. Belle mani. Riporto la sigaretta alle labbra. Le appoggio sul filtro, con calma, senza fretta. Ne fumo una sola, almeno come si deve. Un tiro. Lungo. Un tiro come un bacio. Se solo riuscissi a smettere di pensarci. Aspiro con dedizione, ancora. Mi gusto il sapore del fumo ad occhi chiusi, concentrata, finalmente senza quel pensiero che mi martella il cervello da giorni. Soffio fuori il fumo con un lieve sospiro. Guardo la sigaretta, ancora un tiro ci sta. Ci sta. Ancora ad occhi chiusi, profondamente. L’ultimo tiro.

E il pensiero è di nuovo lì.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: