jump to navigation

Donne 8 novembre 2005

Posted by Isadora in Sammelsurium.
trackback

Claudia ha poco più di vent’anni, è bionda e bella, lavora, tanto, ha tanti amici e tanti bei vestiti, una casa quasi sua, un piercing all’ombelico, una tavolozza per dipingere e un bel ragazzo al suo fianco, di quelli che le amiche, quando li vedono insieme, così belli, eleganti e spensierati, si rodono d’invidia. Claudia vorrebbe essere Francesca.

Francesca ha una decina d’anni più di lei, è mora e bella, lavora quanto basta, ha tanti amici, se ne frega della casa e dei piercing e delle tavolozze. Francesca ha una bella voce per cantare ed un bell’uomo con cui fare l’amore, uno di quelli che le amiche, quando li vedono insieme, così affascinanti e innamorati, così complici e solari, si rodono d’invidia. Francesca vorrebbe essere Anna.

Anna ha qualche hanno più di Francesca, i capelli ogni settimana di un colore diverso, un marito che la adora, una casa piena zeppa di cose belle, una splendida figlia e due occhi che incantano chiunque su cui si posi il suo sguardo. Anna è forte e determinata, spiritosa e ironica. E le sue amiche, pensando a lei, si rodono d’invidia a prescindere dall’uomo che ha al suo fianco. Anna vorrebbe essere Maria.

Maria ha qualche anno in meno di Anna ed un caschetto di capelli castani. Ha una bella casetta linda e ordinata, due figli adorabili, un marito che non le fa mancare nulla, un cassetto pieno zeppo di sogni rimandati ed un televisore a schermo piatto per passare le serate a dimenticare il tempo che passa e le piccole rughe ai lati degli occhi. E le sue amiche le invidiano la sua tranquilla serenità. A volte Maria chiude gli occhi e sogna di essere Claudia.

Advertisements

Commenti

1. G - 9 novembre 2005

“Smetti di contare quanti anni hai, quello che volevi e quello che non hai, prendi la tua vita in un pugno e fa l’amore con lei!”
(Marco Conidi)

2. Isadora - 9 novembre 2005

G, i tuoi commenti hanno sempre la capacità di sorprendermi piacevolmente… sembri avere la capacità di centrare il punto della situazione con un paio di righe. Torna a trovarmi, mi raccomando!!

3. PlacidaSignora - 9 novembre 2005

Con rapide precise pennellate hai ritratto perfettamente un mondo intero. Quello più difficile, il femminile. Ti abbraccerei ;-**

4. Isadora - 9 novembre 2005

È che io, invecchiando, sto diventando una romanticona… e le donne sono un universo eccezionale… più ne conosco e più me ne convinco…
Grazie, Placida. Un abbraccio forte.

5. G - 10 novembre 2005

La ringrazio, tornerò senz’altro a trovarla, anche perché leggendo i suoi post ho notato una certa sintonia di vedute.

6. riccionascosto - 10 novembre 2005

Come diceva una (tua) vecchia firma?
It’s not having what you want, but wanting what you have” o qualcosa del genere…
E invece spesso, come vedi, accade tutto il contrario.

7. Fabrizio - 10 novembre 2005

Non ci ho capito una mazza! 😦

8. Isadora - 10 novembre 2005

Fabrizio, caro il mio amico sòla, facciamo che te lo spiego quando m’inviti di nuovo a pranzo (cioè mai…)??? 🙂

Riccio, tu sei la mia memoria storica… sì, era una citazione da una canzone di Sheryl Crow (una canzone splendida a partire dal titolo: “Soak up the sun”), diceva, appunto, “it’s not having what you want, it’s wanting what you’ve got”, che è il segreto della felicità. E, come tutti i segreti, è semplice semplice, eppure al contempo così difficile… e poi, sai, quello che ho descritto è solo quello che si vede dal di fuori, quello che vogliamo vedere, che vogliamo credere…

9. Isadora - 10 novembre 2005

G, l’indirizzo ce l’hai… 😀

10. asjetta - 13 novembre 2005

sempre a voler essere un’altra.. ne parlavo anche io..
non riusciamo a vedere il bello di noi.. quasi mai..
il bello che c’è sempre da qualche parte..
phx

11. Isadora - 13 novembre 2005

asjetta, sì, il bello c’è sempre, ma anche il brutto. Spesso ci sembra di essere le uniche ad avere problemi e che tutti gli altri siano felici e stiano bene, invece, a guardar bene, non siamo uniche nemmeno in questo. In fondo è più comodo e facile costruirsi di una persona un’immagine da invidiare (o da emulare) che impegnarsi a conoscere la persona dietro alla facciata, con la sua storia, le sue gioie e le sue sofferenze.

12. Fabrizio - 13 novembre 2005

Le prossime due settimane dovrebbero essere bbuone. Facciamo al nuovo Starbucks col wifi? Io vengo col G4, così facciamo i fighetti?

13. Isadora - 13 novembre 2005

Buona idea!! Fammi sapere, che mi vesto adeguatamente… 😉

14. G - 15 novembre 2005

Veramente non ho il suo indirizzo mail, ma lei ha il mio.

15. Isadora - 15 novembre 2005

G… dicevo l’indirizzo del blog per passarmi a trovare quando vuoi!! Va be’ che, come dice la Viss, son stordita, ma la mancanza del mio indirizzo di posta elettronica in questa sede non è frutto di distrazione… 😉

16. social porno - 15 giugno 2014

social porno

Donne | …a casa di Isa


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: