jump to navigation

Problemi tutti italiani 4 dicembre 2005

Posted by Isadora in Sammelsurium.
trackback

Riporto qui un post che ho appena pubblicato su InEditaBlog.

Una questione che qui secondo me dovrebbe trovare spazio, ma alla quale tutti girano intorno parlando di “estetica” o di “cose che danno sui nervi” è quella dell’usabilità.
Parola dal suono probabilmente per molti insopportabilmente “tecnico”, rappresenta un concetto di vitale importanza per qualunque tipo di sito che voglia sopravvivere sul web e, quindi, anche per i blog.

Mi capita spesso di essere irritata dal dilettantismo che osservo sui siti ed i blog che frequento. Sarà anche la deformazione professionale, che mi porta a prestare automaticamente attenzione ai dettagli tecnici, ma mi è di frequente successo di chiedermi come mai tanti, e tra i siti italiani il fenomeno è particolarmente di rilievo, trascurino completamente le peculiarità del mezzo che utilizzano e si concentrino sull’imitazione della carta stampata o si lancino in combinazioni di colori che garantiscono l’accecamento istantaneo del visitatore. E così via per quanto riguarda ampiezza e lunghezza dei testi, utilizzo degli hyperlinks, posizionamento delle immagini, tagging e organizzazione della navigazione. Il tutto condito da uno snobismo strisciante del tipo: “io mi occupo di scrittura e non di questioni tecniche”, come se gli autori non si rendessero conto che il lettore, prima di diventare tale, è innanzitutto un visitatore e va convinto a rimanere. Anche con qualche trucchetto psicologico, all’occorrenza, ma, soprattutto, mettendolo a proprio agio.

Per chi avesse interesse ad approfondire quali sono i più comuni svarioni in particolare osservabili sui siti italiani, segnalo un articolo appena apparso su ShinyNews: Web-design – I problemi all’italiana.

Commenti

1. Gemisto - 5 dicembre 2005

Insopportabile prosopopea!

2. io - 5 dicembre 2005

Stella cara, ma Tu, nella vita, oltre a non trombare con me, di cosa Ti occupi?
No perchè la cosa mi interessa, voglio dire … non credo sia esattamente prosopopea, nonostante la giovinezza del blog, ritengo sia anche competenza diretta.
Sbaglio o son desto?
Dimmi che Ti ascolto…

3. Robert - 12 dicembre 2005

Hai proprio ragione.
Ma tu qui non riesci a moderare i commenti?

4. Isadora - 12 dicembre 2005

Robert, finora non ho sentito la necessità di moderare i commenti, a parte un po’ di spam automatico qua e là (ma davvero poco, ché questo è un blogghino relativamente poco visibile).
Gemisto è una persona simpatica e garbata ed ha tutto il diritto di essere di opinione discordante dalla mia e di esprimerla, Io è un amico che sa benissimo di potersi permettere di dire tutto ciò che preferisce. Che dovrei moderare?

5. Isadora - 12 dicembre 2005

Come non detto. Ho appena cancellato otto tentativi di spam finiti in moderazione. E per fortuna che sono poco visibile. O era un test?


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: