jump to navigation

La Markthalle 1 luglio 2006

Posted by Isadora in Stoccarda.
trackback

Stuttgart - Markthalle
Un tripudio di profumi, colori e sapori in mezzo alla città, in questo mercato chiuso si concentrano, su di una superficie di circa tremila metri quadrati, cibi, spezie e bevande da tutto il mondo. Qui si riuniscono i buongustai della regione per comprare ingredienti esotici, ma anche il pesce e la carne, i curiosi per annusare ed ammirare, le signore eleganti per prendere un aperitivo al ristorante al piano superiore, gli italiani per acquistare la mozzarella di bufala in un’atmosfera che sa un po’ di casa.

La Markthalle è un edificio liberty all’esterno un po’ austero, progettato dall’ architetto Martin Elsaesser all’inizio del XX. secolo a sostituire il vecchio mercato coperto, ormai diventato troppo piccolo. In posizione centralissima, a pochi metri dalla Schloßplatz, è nota per essere uno dei mercati coperti più belli della Germania. L’edificio, che subì grossi danni durante la seconda guerra mondiale, ora monumento nazionale, ha persino rischiato di essere raso al suolo negli anni settanta per fare posto ad un centro commerciale.

È un angolo mediterraneo ed accogliente di Stoccarda, molto amato e molto frequentato, sia per il mercato alimentare al pian terreno, che per il suggestivo negozio Merz & Benzing al piano superiore, una specie di lussuoso grande magazzino dall’atmosfera vagamente coloniale, in cui acquistare tutte quelle cose inutili che rendono la casa (e la vita) più piacevole.

Da vedere anche per chi non vuole comprare nulla.

Annunci

Commenti

1. Eulinx - 1 luglio 2006

Hai scritto due parole chiave: “pesce” e “mozzarella di bufala”!
Credo che presto organizzerò una gita a Stoccarda…
🙂

2. isadora - 1 luglio 2006

OK, ma fammelo sapere, eh, ché ti porto a mangiare il gelato migliore di tutto il Baden-Württemberg… 😉

Giusto ieri, comunque ho comprato una mozzarella di bufala notevole per fare questi stuzzichini tricolori in vista della partita… ottima la mozzarella e ottimi anche gli amuse-gueule…

3. Miss Piperita - 1 luglio 2006

Fantastico!! Vorrei essere lì.

4. Eulinx - 1 luglio 2006

Contaci! Un gelato come si deve non me lo posso perdere…

5. isadora - 2 luglio 2006

Affare fatto, Eulinx!

Grazie, MissPiperita! Io adoro la Markthalle, ci vado quando ho bisogno di coccolarmi un po’ (e ci spendo un sacco di soldi…) 🙂

6. Fabrizio - 3 luglio 2006

La cosa incredibile è il fatto che sia un mercato coperto in cui si vende di tutto ma nel quale non c’è puzza, ma un gran profumo.
È un posto d’incanto, nel quale mi guardo bene dall’entrare perchè ogni volta gli lascio decine di euro 🙂
Eppoi ci va la crema delle gnocche tedesche..!!

7. Baebs - 3 luglio 2006

Ci sono stata, e sinceramente non mi é piaciuta molto, troppo schickimicki, per le mie tasche perennemente in bolletta.

Per il gelato, mi permetto di far notare, da rompiscatole quale sono, che sarà forse il migliore del Württemberg, magari, ma non del Baden 😀 !

Buona serata e buon appetito, tanto per restare in tema!

8. isadora - 3 luglio 2006

Fabrizio sempre attento ai dettagli fondamentali… 😀

Baebs, il concetto di “schickimicki” è una delle cose più tedesche che ci siano, insieme a “Zicke” e “Spießer”… mi sa che ti sei integrata troppo, tu 😉 Piuttosto: consigli per gelaterie in quel di Friburgo??

9. Baebs - 3 luglio 2006

Moretti, Moretti e ancora Moretti… non ti puoi sbagliare, come la birra! 😉
Il miglior gelato che abbia mangiato, almeno a Freiburg…
Ieri ci siamo passati, ma la fila era davvero troppo lunga, sembrava quella davanti agli Uffizi.

p.s. Ma anche da te il caldo incombe?? Qua sono due giorni che non dá pace… toccherà trasferirsi in cantina 😀

10. Silvia - 4 luglio 2006

Isa, bel posto, ma ho troppo sangue mediterraneo per chiamare “mercato” un luogo così ordinato ed asettico! Per me i mercati veri sono la vucciria a palermo o a’piscaria a catania. luoghi disordinati e rumorosi, in cui gli odori sono forti, talvolta opprimenti e fastidiosi, luoghi caldi e pulsanti, luoghi talvolta pericolosi, luoghi di colori intensi e di visi espressivi, luoghi vivi che ti ricolmano la vista di infiniti e mutevoli particolari.
Capisco che una ordinata precisina intedeschita come te rischia di inorridire… ma ti tocca sopportare la tua amica bizantina!!! 😉

11. sgrignapola - 4 luglio 2006

Ho come l’impressione che a Silvia non dispiacerebbe Khan el-Khalili.

12. isadora - 4 luglio 2006

Be’ Silvia, ordinato sì, asettico no. Vieni a vedere, dai, prima di stroncare (che poi, secondo te, da dove vengono i gestori del banchetto delle “delikatessen” italiane??)! Soono due realtà che non si possono confrontare ed è bello che esistano tutte e due, no?

sgrigna, la silvia ne avrebbe, da raccontare… 🙂

Baebs, sì, fa caldo anche qui, e pensa che io me ne devo andare in giro con la gola coperta… un delirio!

13. silvia - 5 luglio 2006

Isuzza bedda… sono d’accordissimo che ci siano entrambe le realtà e quando riuscirò a venire a trovarti mi ci porterai!
Non sono però certamente paragonabili… non credo che in Germania permettano la carne a vista su banco di legno e coperta solo dal blu del cielo … 😉

Sgrigna, in effetti i mercati mediorientali mi mancano… però ho quelli cinesi, che ti assicuro sono veramente interessanti, soprattutto per l”esoticità” dei prodotti.

14. Fabrizio - 5 luglio 2006

Che fai domenica sera? Io sto organizzando da me, che c’ho un 16:9…

15. isadora - 5 luglio 2006

Uuuhhhh, Fabrizio, è un invito? 🙂 Io ancora non ho organizzato nulla, ma sono un tipo flessibile 😉

Silviaaaaaa!! Guarda che non è permesso manco in Italia!!!!

16. silvia - 5 luglio 2006

Sì, ma in Italia disattendiamo bellamente le regole anche solo per il puro gusto di farlo… 😀

17. sgrignapola - 6 luglio 2006

@Silvia, ma tu vivi in cina?

18. Silvia - 6 luglio 2006

No Sgrigna, ma ci ho vissuto nel ’94 per circa 10 mesi, a Pechino (periodo sabbatico alla fine dell’università 😉 )

19. sgrignapola - 6 luglio 2006

uau

20. gdc - 9 luglio 2006

cicciona invidiosa, hai cancellato i miei pezzi sulla sulla Kehrwoche. L’unica cosa decente di questo buco lagnoso- strudel

21. isadora - 9 luglio 2006

gdc, io non ho cancellato nulla. Cosa manca??
[aggiornamento: stavi forse cercando questo?]

22. strudel - 23 luglio 2006

vai a vedere la mia copertina prima che la incasini di nuovo

http://www.strudeltimes.it

p.s. In questa casa si trova nulla. Dove sta il frigo con la coca cola?

strudel


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: