jump to navigation

Diamanda Galas 31 agosto 2006

Posted by sgrignapola in L'angolo di Sgrigna, MusicaMusica.
trackback

Diamanda Galas - Plague MassOrmai la paura è diventata una tecnica politica. Vogliamo fare un piccolo esperimento, vogliamo ricreare un po’ di paura in laboratorio. Una vera e personale, non catodica e sociale come quella dei telegiornali.
Molti di voi chissà che lavori e hobby strambi che hanno, be’ voi di paura non ne avete bisogno. Per tutti gli altri: questa è una ricetta per una paura rustica, fai da te e innocua. È paura da salotto, ma fa rizzare i peli sulle braccia. Come quella che provi da piccolo. Non sei in pericolo in alcuno modo, ma lentamente e inesorabile la paura ti sale dalla pancia.

Il tuo corpo diventa non solo permeabile, ma l’assorbe come se fosse di carta. E il tuo io annaspa. Non anneghi, ma incominci ad annaspare (quando anneghi la paura si è già trasformata in terrore. Non ci sei più. C’è solo un animale, dentro). Eh, vogliamo fermarci lì, un po’ prima, e sentire l’acqua che sale, avere un assaggio di quella paura che si sente da piccoli. Un solaio, un sentiero buio la notte o della semplice solitudine non bastano più, adesso che sei grande. Adesso servono

  • un divano
  • un impianto stereo
  • Plague Mass di Diamanda Galas

Avvertenza: il CD è atroce ed è impossibile da ascoltare per intero (ma se qualcuno è sgamato non devo neppure dirgli cosa deve fare).

Pigliatevi una serata inutile, tipo un mercoledì qualunque, spianatevi sul divano, spegnete le luci e chiudete gli occhi. Mettete sul il cd, alzate il volume a tuono, traccia 8 col repeat.

Ascoltate.

Advertisements

Commenti

1. Zephyr - 31 agosto 2006

Sembra interessante come esperimento… direi che ci si può provare

2. gocciacontinua - 31 agosto 2006

Chiedo scusa per l’intrusione ma non so proprio come fare complimenti il tuo blog e bellissimo lo mettero tra i miei blog amici se vorrai io sto all’inizio
volevo chiederti ho visto che abbiamo lo stesso rilevatore di statistiche (quello con la mappa) non mi da il “bombardamento rosso”puoi darci un occhiata magari mi risolvi il quesito gocciaagoccia.wordpress.com e il mio indirizzo
Chiedo scusa a tutti per l’intrusione
Ti ringrazio isa
gocciacontinua

3. isadora - 31 agosto 2006

Certo che a me basta guardare la foto, per avere paura… brr…

goccia, ho risposto da te.

4. gocciacontinua - 31 agosto 2006

Grazie sento di avere gia un amica

ti bombardero di domande
un saluto
gocciacontinua

5. dearwanda - 31 agosto 2006

provo e riferisco!

6. sgrignapola - 31 agosto 2006

L’esperimento si puo’ dire riuscito solo se vi viene la pelle d’oca. Almeno sulle braccia.

7. isadora - 31 agosto 2006

A me vien la pelle d’oca già a vedere lei… ma hai visto il sito? Doppio brrr…

8. gocciacontinua - 5 settembre 2006

Ciao isa un saluto

9. Valeria - 8 gennaio 2007

qualcuno vuole collaborare con il mio sito di ricette?


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: