jump to navigation

Un anno di Isa 3 ottobre 2006

Posted by Isadora in Sammelsurium.
trackback

Stavo pensando che, se qualcuno un anno fa mi avesse raccontato che cosa sarebbe successo nei successivi dodici mesi, non avrei creduto ad una sola parola. E invece l’anno è passato, sono successe le cose più imprevedibili e noi, fortunatamente, siamo ancora qui a raccontarcele.

Tra le altre, questo blog che, nato dopo tante riflessioni (un blog è un po’ come un animale domestico ed occuparsene porta via almeno lo stesso ammontare di tempo ed energie), compie oggi un anno di vita. Un anno di traslochi (anche il blog ha già il suo primo trasloco alle spalle e anche un vestitino nuovo), di discussioni, di confronti, di nuove conoscenze belle e stimolanti.

Il tre di ottobre, qui in Germania, è un giorno festivo. Si festeggia la riunificazione delle due Germanie, la Wiedervereinigung, ufficializzata il 3 ottobre 1990. C’è poco da festeggiare, in realtà, quindi l’anno scorso utilizzai questo giorno libero per dedicarmi all’apertura del blog (allora ospitato su servidellagleba grazie alla disponibilità dell’amico fabbrone). Oggi, invece, sarò occupata ad imbiancare la mia nuova casa.

A tutti coloro che passano di qui, leggono, commentano, discutono, un grosso grazie. Mi insegnate un sacco di cose e nei mesi scorsi di “arresto domiciliare” in malattia mi avete fatto anche un sacco di compagnia. A voi un brindisi virtuale in occasione di questo compleanno.

Commenti

1. vis - 3 ottobre 2006

Poi anche i blog, come gli animali domestici, cominciano ad invecchiare, gli vengono un sacco di acciacchi e cominciano a guardarti languidi mentre tu non sai cosa fare.
Il mio per esempio alle soglie del secondo compleanno già soffre di reumatismi e sto pensando di abbandonarlo in autostrada🙂

2. dioniso - 3 ottobre 2006

Ciao Isadora, tanti auguri per il tuo blog e per la nuova casa. Sei stata male nei mesi scorsi? Mi dispiace, spero che ora tutto sia tornato a posto. Anch’io lo scorso anno sono stato inattivo per diversi mesi in un ospedale tedesco.
Ho letto il pezzo su Grigory Perelman e la congettura di Poincaré. Interessante. Ti interessi di matematica?

3. Minerva - 3 ottobre 2006

certo che un blog di un anno è una bella responsabilità,
ora che hai ripreso a lavorare avrai trovato una blogsitter adeguata , mi auguro .
Anche se ha fatto tutte le vaccinazioni necessarie non fargli frequentare quello della viscontessa che secondo me morde(vorrei vedere te condividere lo spazio con un pappagallo e svariati gatti).
con tutto ciò…sei una padroncina tosta e amabile (quando non ti si contraddice🙂 ).
scherzi a parte, grazie per le cose interessanti che ci proponi e mille auguri per la tua vita fuori da questo spazio.

4. Andrea Beggi - 3 ottobre 2006

Non commento spesso, ma ci sono, neh….
Auguri al blog e baci alla blogger.

5. Alice Avallone - 3 ottobre 2006

auguri, allora.

baci,
alice

6. DskS - 3 ottobre 2006

Ciao Isa, congratulation for the first anniversary of your blog. Though I am neither able to write in Italian nor speak the language (yet hopefully😉 ), I try to follow your multifaceted posts, your interesting thoughts all the comments as good as I can…to “learn, learn, learn” … Thank you for that enrichment🙂

As you know, a lot of things can happen in a year, good ones and bad ones and I am really looking forward to your summary on the 3rd of October 2007, hopefully with looking back to a lot of happy events. For know, I hope you cannot await your move, though there probably is still a lot of work to do and the the only thing that really counts…keep well and fit.

Take care :-*

7. matteo - 3 ottobre 2006

Mi unisco senz’altro…!

8. viscontessa - 3 ottobre 2006

Minerva, ma perchè a me tutte queste cose carine e sdolcinate non me le dici mai? a me solo rimproveri!
(poi si dice che uno soffre di manie di persecuzione!)

9. gocciacontinua - 3 ottobre 2006

Auguroni Isa
ciao malafemmena

10. perec - 3 ottobre 2006

s’ha da festeggiare! arriverò presto, isa. per ora sono a torino, che mi paice moltissimo. ma arriverò presto. un megabacio.

11. otto - 3 ottobre 2006

otto abbracci

Otto

12. riccionascosto - 3 ottobre 2006

Già un anno?
I traslochi saranno stati due, ma hai imbiancato più volte (la ricordo, sai, la carta da pacchi, e pure i gigli del primo template, qui)

Insegnare qualcosa, noi? Al massimo Beggi…😉

(e non ci badare, alla Viscontessa, lei non sarebbe capace di abbandonare nessuno; piuttosto crea il rifugio del blog abbandonato)

13. isadora - 3 ottobre 2006

Vis, non ci pensare nemmeno! Se lo abbandoni ti denuncio alla protezione animali!!😀

dioniso, la mia malattia è imparentata con la tua, quindi di guarigione se ne potrà parlare tra qualche anno. Comunque al momento sembra che il peggio sia passato. Per quanto riguarda la matematica: io m’interesso di tutto ciò che è scienza e la matematica mi affascina e mi piace moltissimo.

Minnie, io avevo ingaggiato sgrigna come blogsitter, ma il ragazzo si fa distrarre dalle belle donne e non si applica😎

Andrea, anch’io ti leggo sempre anche se commento poco (ma imparo molto). Baci anche a te (volevo comprarti, ma sono arrivata tardi…)

Ciao Alice, che bello trovarti qui! Tu hai sempre idee molto interessanti e mi riferisco sia a Visioni binarie che a Katahomo (allora: me lo vendi Andrea, sì o no??). Baci anche a te.

DskS, thanks you so much, for everything. We’re doing fine, and the new flat is almost ready to move in. Can’t wait any longer!!

Matteo, grazie e un abbraccione.

Goccia, grazie anche a te (perché malafemmena??)🙂

Perec, ti aspetto!

Otto, grazie anche a te (anche della pazienza). Beso.

Ricciola, tu sei la mia memoria storica!! La carta da pacchi a me piaceva un casino, ma qui non ce l’hanno… il giglio non mi dispiaceva, ma non ha la flessibilità di questo (e poi c’erano due errorini che mi davano fastidio…).
Bella questa cosa del rifugio per il blog abbandonato!! Sono sicura che se la vis leggerà ci farà un pensierino!!😀

14. libreriailfioredoro - 3 ottobre 2006

io ti conosco da poco e questa casa l’ho scoperta per caso..🙂 ma ti assicuro che è un luogo accogliente e spesso mi fermo a respirare ed accocolarmi un pò..quindi, grazie e mi associo agli auguri!
-Anna-

15. sgrignapola - 3 ottobre 2006

Uh, ehm, si’, ma sai, l’amore.
Ah…certo; si’: auguri.

16. silvia - 4 ottobre 2006

Caspiterina arrivo tardi! ma lo sai che non mi ricordo mai delle ricorrenze, proprio non mi entrano in testa, e dire che vuota com’è posto ce ne sarebbe assai.
Bacibacibaci bella donna! Ti sei tolta tutte le gocce di pittura dai boccoli prima di andare a dormire?

Sgrigna… ripigliati!😀

17. sgrignapola - 4 ottobre 2006

Silvia, ma quando mai…sono eoni che non mi capitava.

Piuttosto quegli utenti che commentano in una translitterazione di qualche dialetto dei dintorni di Ur, da dove si loggano?
Magari e’ un antica lingua Mu e ci vogliono dire qualcosa. Saranno mica quelli delle Azzorre? Si’ quel puntino rosso in mezzo all’oceano Atlantico che fa capolino fisso da Clustrmaps. Sara’ mica “ylofjucdq” che si logga da li’?
E poi cosa voleva dire con il commento “tdalxlc ihdbsczow cpwnjszqpi dohksqlenyw” sul post “in nome della religione”? Faccenda inquietante.
Si loggano tutti attorno alle undici di notte per lasciare questi messaggi. Ogni blog ha i suoi problemi, ma qui c’e’ sotto qualcosa. Si sa che gli antichi abitanti di Mu son sempre in contatto telepatico con qualcuno, una volta gli aborigeni, un’altra i tibetani (e’ tutto scritto nei fumetti di Martin Mystere), sara’ mica che si e’ rotto qualcosa e adesso per comunicare usano i blog?

Isa, altro che invecchiare, qui si aprono scenari inauditi. Magari qualcuno cerca di dirci qualcosa, noi pensiamo che sia il blog che invecchia, mentre sono alieni che ci parlano.
Eh si’ si loggano da Plutone, squalificato, d’altronde con la sua caxxo di orbita, mica poteva pretendere neanche lui. Ma si’ dai che a volte quando nessuno guardava si infilava anche in quella di Urano. E poi era tutta fuori dal piano dell’eclittica di almeno una ventina di gradi. Che bestia anche lui. Ah si’ dicevo magari sono alieni che vogliono dirci qualcosa. Ggente con le antennine che sta su Plutone e l’ha presa male con la storia della declassificazione. Fabrizio spiegaglielo te che non si poteva proprio tenerli dentro nel Sistema Solare, come se vivessero su un pianeta vero e proprio. Poi adesso e’ inutile che protestino con Isa, che poi lei non c’entra per niente. Mica e’ stata lei ad estrometterli dal novero degli abitanti dei pianeti.

Oppure sono quelli di Mu che si loggano dalle Azzorre che parlano con quelli di Plutone declassificato, per consolarli. Povere mazze.
Eh si’, mi sembra l’ipotesi piu’ probabile ed anche ecumenica. O i plutoniani che protestano con Mu.

Adesso provo a rispondere:

hjdsyu icuwf ufjc uiqwionssa

Che vuol dire: no quelli di Mu non c’entrano. Era solo una brutta storia di eclittiche e orbite celesti. Capisco che anche voi avete ascoltato l’opera omnia di Battiato e credevate che si stava preparando nelle chiese abbandonate nuove astronavi per viaggi intestellari, ma se dovete parlare tra di voi non usate la casa di Isa che poi lei si inquieta. O almeno traducete che poi se ne discute insieme. Ma poi perche’ tutti attorno alle undici di sera?

18. isadora - 4 ottobre 2006

‘cidenti Sgrigna, ora li ho cancellati tutti e il tuo commento sembra completamente fuori di testa… effettivamente quello è il tipo di spam più idiota che abbia mai visto, perché non contiene nemmeno links… boh, forse hai ragione tu e sono marziani che si scambiano messaggi in codice🙂

19. Minerva - 4 ottobre 2006

non ho capito ;
hai lasciato il blog nelle mani del signor sgrignapola e lui se lo è fatto invadere dagli alieni e non contento si è fidanzato con una di loro?
tanti auguri signor sgrignapola anzi, essendo poliglotta:
xwmyykjkw xxjjjiw

20. dionisoo - 4 ottobre 2006

Ti auguro tutto il bene possibile allora.
Ah bene, anche a me la matematica piace molto. Infatti ho studiato proprio matematica e la tesi l’ho fatta su un argomento di logica matematica.
Hai letto “Gödel, Escher, Bach – un’Eterna Ghirlanda Brillante” di Douglas R. Hofstadter?
Se non l’hai ancora letto te lo consiglio vivamente.
“Una fuga metaforica su menti e macchine nello spirito di Lewis Carroll”
È un inno, un godimento dell’intelleto che si dipana in un labirinto di percorsi artistico-scientifici apparentemente distanti, ma che conducono tutti a concezioni molto simili.
Un altro libro interessante è “Where Mathematics Comes From” scritto da uno psicologo e un linguista esperti di scienze cognitive. Rigettano il platonismo che asserirebbe che la matematica non viene creata dagli uomini, ma esiste a priori e viene da questi ultimi solo scoperta.
Gli autori asseriscono invece, e il libro lo “dimostrerebbe”, che quella che noi possiamo concepire è solo la matematica umana, cioè la matematica creata da i nostri cervelli; e che in teoria intelligenze diverse potrebbero concepire matematiche diverse. Affermano inoltre che la domanda se una “matematica transcendente” esista oggettivamente è indecidibile.

21. sgrignapola - 4 ottobre 2006

Minerva, gli alieni sono profittatori.

22. sgrignapola - 4 ottobre 2006

dionisoo,
molto interessante il tuo commento. Ho googleato il “Where Mathematics Comes From” e ho scoperto, con sorpresa, che uno degli autori e’ G. Lakoff. Ho da poco finito di leggere il suo libello “Don’t Think of an Elephant” su come impostare e “inquadrare” il dibattito politico in US. Andro’ all’attacco di “Where Mathematics Comes From” appena possibile, il tema mi interessa moltissimo.
Tu l’hai letto? E’ per specialisti o e’ abbordabile?
(a me tra l’altro lui sembra un figlio illegittimo di Hemingway)

23. dioniso - 4 ottobre 2006

Io l’ho comprato su Amazon. Lo sto leggendo molto lentamente da più di un anno, non è una lettura che si fa la sera prima di andare a letto. È molto interessante. Non è proprio per specialisti, però se si conoscono già le definizioni dei vari sistemi numerici (naturali, interi, razionali, reali) e le varie definizioni di limiti, derivate, ecc.è meglio. Fammi sapere. Magari potremmo aprire una discussione. Oggi comunque ridarò uno sguardo al libro. Con google si trovano quintali di informazioni relative a quel libro.
Ho trovato molto affascinante la parte relativa alle varie capacità della mente umana. Loro fanno partire tutto dalla capacità che loro chiamano “subitizing”. “All human beings, regardless of culture or education, can instantly tell at a glance whether there are one, two, or three objects before them. This ability is called subitizing, from the Latin word for “sudden.” It is this ability that allows newborn babies to recognize sets with one, two or three elements.”
Loro dicono che tutta la matematica non è altro che un’enorme estensione di questa innata capacità della mente umana. E il libro lo dimostrerebbe. Ci sono però anche molte critiche al libro. Qui
http://en.wikipedia.org/wiki/Where_Mathematics_Comes_From
ne parlano.

24. riccionascosto - 4 ottobre 2006

Premesso che la carta da pacchi piaceva solo a te, ormai mi sono rassegnata ad essere la memoria storica di qualcuno.
Purché non mi seppelliscano negli archivi😉

(e comunque, la festa è finita, non ci hai offerto neanche la mousse di mortadella ed ora è tempo di tornare al lavoro. Postare, march!)

25. sgrignapola - 4 ottobre 2006

Dioniso,
mah lo comprero’. Tra l’altro mi sembra per certi versi parallelo alle ricerche di Chomsky sul linguaggio. Curioso: entrambi Lakoff e Chomsky lavorano su due campi apparentemente diversi come politica ed cognitivismo. Ed entrambi hanno individuato un centro innato da dove linguaggio (se ho ben capito la teoria X-barra) e matematica scaturiscono.
Non so bene quanto le due teorie si possano avvicinare: dovrei prima leggere un po’ qua e la’ per capire meglio. Stasera passo in libreria e lo ordino sfiammante.

26. Marco - 4 ottobre 2006

Auguri Isadora – l’immagine del blog come animale domestico è molto bella e anche molto veritiera – e perdona il ritardo!😉

27. dioniso - 5 ottobre 2006

sgrignapola, bene, bene, fammi sapere. Magari potrei scrivere un post sull’argomento nel mio blog… vedo se ci riuscirò nel fine settimana, anche se sarà un po’ difficile: domenica sarò tutto il giorno alla fiera del libro di Francoforte…. Potrei però scriverlo subito lo stesso copiando quello che ho già scritto qui… Ora lo faccio va.
Credo comunque che Chomsky, prima che un esperto di politica, sia considerato uno dei più grandi linguisti viventi.

28. sgrignapola - 5 ottobre 2006

Si’ certo mi sono espresso male: volevo dire che entrambi lavorano in due campi diversi: politica e cognitivismo/linguistica. La teoria X-barra e’ proprio nel campo della linguistica.

Vedo che hai gia’ lanciato il post.

29. stefigno - 5 ottobre 2006

auguri isadora,,,,auguri,,sei sta male? mi dispiace,,,ma ora tutto molto meglio vero?spero di si,,,
I tuoi aiuti sono stati molto utili per me, davvero nel blog e nella vita.
Grazie di tutto edun grande abbraccio

30. vis - 5 ottobre 2006

Bello! adesso ragazze faccio subito un post sui blog abbandonati!

31. isadora - 5 ottobre 2006

Dioniso, Sgrigna, ora mi avete fatto venire una curiosità… appena ho un po’ di tempo mi aggiorno anch’io!

riccio, non è vero che la carta da pacchi piaceva solo a me! E pensa che una volta mi pagavano per fare siti web😛

Marco, gli auguri sono sempre i benvenuti, anche in ritardo!😉

Stefigno, mi fa piacere di esserti stata di aiuto, almeno nel blog. Se poi ti ho anche aiutato nella vita, be’, non so come ho fatto, ma mi fa ancora più piacere! Sto bene, mi sono presa uno spavento, ma sto bene.

Vis, aspetto con ansia il post!😉

32. Ecate - 6 ottobre 2006

Evvai di anniversario (anniversario importante, il tuo – non ho letto il primo post, ma immagino non sia casuale un inizio il 3 ottobre). Bacibaciò!

33. eulinx - 6 ottobre 2006

In ritardo, come al solito, faccio gli auguri al tuo blog (bilancia, come me!) e mando a te un abbraccio.
Ho davvero poco tempo, ultimamente, e so che mi capisci! 😉
Anche io sto imbiancando, mentre la teutonica metà si diletta con piastrelle e fai-da-te di vario genere. È stancante, ma mi diverto un mondo.
Ciao, Isa, a presto.

34. maria josé - 6 ottobre 2006

Ciao, carissima rompi.

E tanti auguri.

( vai là, che la grinta sta tornando!;) )

35. dioniso - 6 ottobre 2006

Isadora, sì dai, aggiornati, aggiornati!

36. perec - 6 ottobre 2006

isa, che dire? ho zero tempo, leggo poco, dormo meno. però non vedo l’ora di venire là. a torino sta andando bene, non tarderò molto. un banale saluto, un banale bacio. ma di cuore. che è meno banale, va’.

37. onceiwas - 6 ottobre 2006

tanti auguri, Isa! in ritardo perchè ti ho scoperto proprio oggi, leggendo d’un fiato tutti i tuoi post…
da una transfuga a berlino,

38. betaversion - 7 ottobre 2006

grazie per lo splendido lavoro che ci regali

tanti auguri e 100 1000 ……. di questi blog !!!

39. isadora - 7 ottobre 2006

Vado, come sempre in questi ultimi giorni, un po’ di fretta, quindi perdonatemi se non vi rispondo uno ad uno (ma vi ho lettti uno ad uno). Grazie dei commenti-auguri-complimenti, sono un po’ spiazzata da tutte le cose belle che scrivete… insomma, volevo dire: grazie e un abbraccio a tutti.😉

40. Sensi di colpa « Piove con il sole - 8 ottobre 2006

[…] Mi sento in colpa? Un po’ sì, perché, come qualcuna ha detto, il blog è “un po’ come un animale domestico ed occuparsene porta via almeno lo stesso ammontare di tempo ed energie” e guai a toccarmi i miei animaletti. […]

41. PlacidaSignora - 17 ottobre 2006

Sono sempre in ritardo…ma lo accetti lo stesso un abbraccio augurale? E già che ci sei mi dai la tua email per favore? La mia placidasignora*tiscali.it.
:-*****


Sorry comments are closed for this entry

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: