jump to navigation

Berlino 27 agosto 2007

Posted by Isadora in Berlino.
trackback

Berlino, città del mondo, appartiene meno ai tedeschi di colonia, amburgo, bonn. È un posto del mondo, e come dentro San Pietro, ti puoi confessare in qualsiasi lingua. Berlino si trova a Berlino, ma è un dettaglio.
Gabriele

È un periodo che mi sembra che le parole degli altri (non di tutti gli altri, diciamo semplicemente di altri) siano migliori delle mie. Sarà che gironzolando per la rete si trovano vere e proprie perle. Berlino, chi ha sfrucugliato negli archivi lo sa, è una delle tappe della mia vita, amata, odiata, vissuta, ignorata, abbandonata. Descritta. Analizzata.
Se non ne avete ancora abbastanza di Berlino, leggetevi tutto il post.

Commenti»

1. Camillo - 27 agosto 2007

Okkei, se ti dico che avevo una mezza idea di passarci le prossime vacanze capodannesche fa meno tenerezza il fatto che io, li, a Berlino, non ci sono mai stato? Me la immagino “un pò triste, molto grande…” come diceva Lucio Dalla (che c’era stato con Bonetti). Lui si era rotto, è tornato a casa e si è messo in mutande. E l’Umbria che fa? Arriva?

2. isadora - 28 agosto 2007

Camillo, Berlino è davvero un po’ triste e molto grande, ma vale la pena di visitarla (e da turista c’è un sacco da fare e da vedere)! Il resto via mail.

3. chiaradavinci - 28 agosto 2007

Berlin, Du deutsche, deutsche Frau… Biermann ha scritto delle bellissime canzoni d’amore per questa città, che per me è candidata a diventare la capitale culturale dell’Europa.
Le cose vecchie sono orrende (la Porta di Brandeburgo è un obbrobrio e Unter den Linden sembra fatto apposta per le sfilate militari), però le novità sono interessanti e si respira un’aria incredibile di fermento. Ci torno a cadenza biennale (più o meno) e ogni volta faccio fatica a riconoscerla.

P. S. Ma perché Berlino e San Pietro sono maiuscoli, mentre colonia, amburgo e bonn no?

4. isadora - 28 agosto 2007

Uh, Chiara, bella domanda, quella delle maiuscole…

A me Berlino è sempre sembrata una città di rara bruttezza, però alle volte mi manca, non so come spiegare. E, sì, i cambiamenti sono velocissimi (il che forse è una delle cose che contribuisce a renderla invivibile, ma anche interessantissima). Discorso lungo…

5. stefano - 31 agosto 2007

come mi sembra di capirvi… per quanto mi riguarda, a volte temo che berlino, o quello che ci ho vissuto e (spero) ci vivrò, sarà l’ossessione della mia vecchiaia, l’argomento unico di narrazione ai miei nipotini, così come fu la guerra per mio nonno. lo temo sul serio!

6. isadora - 31 agosto 2007

Ma dai, stefano, che il mondo è bello largo!!🙂
Io, come ho detto spesso qui, ho un rapporto molto conflittuale con Berlino. Pensa che a suo tempo ho rifiutato un posto per la tesi di abilitazione in un istituto megagalattico pur di andarmene e, sinceramente, non me ne sono mai pentita. È una città affascinante da visitare, ma quando ci vivevo mi sembrava di essere nella periferia più remota del mondo civilizzato. Certo, ora è cambiata (non so se in meglio, per certi versi) e sono cambiata anch’io, però non credo che tornerei volentieri a viverci stabilmente.

7. stefano - 31 agosto 2007

eh, ho capito, però dipende sempre da cosa ci vivi, nei posti dove vai… a berlino vaga ormai da anni il fantasma di un ventisettenne innamorato e, ogni volta che torno su, non so se ho più paura o desiderio di incrociarlo…

8. isadora - 31 agosto 2007

Stefano, sono assolutamente d’accordo con te. Immagino che per la storia del fantasma, paura e desiderio si diano la mano…🙂 Anch’io ho lasciato tanti bei ricordi a Berlino, pensa che mi sono sposata alla Rathaus Wedding (nomen est omen); lì ho imparato il tedesco, ho fatto le prime amicizie (alcune delle quali sono diventate “per la vita”), e un sacco di altre cose. Questo è sicuramente quello che me la fa amare, questa città così strana e incasinata, grande e provinciale, dal cuore grigio e proletario e la pancia verde ed elitaria. Ora la smetto, però, ché mi vien la nostalgia…


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: