jump to navigation

Perché l’Umbria 17 settembre 2007

Posted by Isadora in Sammelsurium.
trackback

Sono tornata, con ancora l’Umbria negli occhi e nella pancia. Ci tornerei anche domani, per mille ragioni. Qui i miei personalissimi primi dieci “perché” dell’Umbria:

  1. Ti mettono il tartufo dappertutto. Anche sulla pizza.
  2. Gli umbri sono di una gentilezza commovente. Tutti. Sempre.
  3. Quando le salite si fanno troppo ripide ci sono ascensori o scale mobili che ti portano fino al cuore delle città.
  4. Gli automobilisti fanno un uso estremamente parsimonioso e civile del clacson (vedi anche il punto 2).
  5. Ci sono le cascate più alte d’Europa (le cascate delle Marmore). La visita va pianificata con l’aiuto di un algoritmo che tenga conto dei complicatissimi orari di apertura e delle diverse lunghezze dei percorsi di visita, ma ne vale la pena.
  6. Ci sono la Val Nerina e la Val Topina.
  7. C’è un paesino piccolo piccolo, Castelluccio, noto per le sue lenticchie, incastonato nell’unico cucuzzolo in mezzo ad una vallata surreale e bellissima.
  8. C’è la Perugina, dove, una volta trovata l’entrata, c’è tutto un mondo di cioccolato che aspetta di essere assaggiato (e acquistato, se lo spaccio aziendale è aperto).
  9. C’è il Sagrantino di Montefalco (e anche il Rosso di Torgiano…)
  10. Vocabolo vuol dire strada, località, vicolo, sentiero.

Commenti»

1. donmo - 17 settembre 2007

E poi c’è anche l’Umbria del nord, ci sei stata o hai fatto come tutti che si fermano a Perugia – Gubbio e non procedono oltre?
(Uffa ora anche mi tocca fare anche l’agente turistico :-))

2. isadora - 17 settembre 2007

Donmo, sicuramente mi sono persa un sacco di cose interessanti, ma me la sono girata in lungo e in largo, l’Umbria, in queste due settimane. Dov’eri quando ho chiesto dritte, disgraziato?! 🙂

3. donmo - 17 settembre 2007

Hai ragione, ho visto il post quando eri partita 😦
Comunque grazie per il punto 2. Ogni tanto discuto con una mia conoscente che è vissuta per oltre 20 anni in Danimarca. Secondo lei noi siamo dei musoni (e aggiunge anche dei ritardatari cronici). A sentire quello che dice, pare che i danesi siano dei mostri di simpatia al confronto degli umbri. Mah, anche se qui è Umbria quasi solo geograficamente, ho i miei dubbi.
(Comunque poi mi *vendico* perchè le chiedo sempre: ah sì, ma come si mangiava in Danimarca? La faccia che fa mi ripaga di tutto 🙂 )

4. isadora - 17 settembre 2007

Guarda, questa cosa della gentilezza mi ha davvero colpita, perché è una gentilezza naturale, non affettata e mai invadente, non solo nei negozi o nei locali, ma in diverse situazioni, sia che si sia chiesta un’informazione, sia che ci si sia trovati a chiacchierare con qualcuno (io intavolo chiacchierate con chiunque e nelle situazioni più impensate). Io non sono mai stata in Danimarca, ma ti potrei raccontare della “delicatezza” dei berlinesi…
Per quanto riguarda il “ritardatario”, be’, può essere, ma essendo in vacanza non mi è stato difficile adattarmi al ritmo pacioso… 🙂

5. donmo - 17 settembre 2007

Ok, allora grazie a nome dell’intera regione. Quando ricapiti allora cerco di darti qualche dritta prima.

6. silvia - 17 settembre 2007

Ciao befana! Dovevo dirti una cosa, ma visto che mi hai saltata ora non te la dico fino a che non torni sul patrio suolo.
Pappappero!!!!
Scherzo! Le vacanze sono sacre come diceva qualcun altro e sono proprio contenta che tu ti sia divertita!

(però la curiosità ti resterà, puoi scommetterci! 😉 )

7. chiaradavinci - 17 settembre 2007

visto che sono un malata di tartufo (mia madre non riuscì a soddisfare una voglia di questo tubero, mentre era incinta, perché in marzo allora non se ne trovavano, e io sono nata süchtig) ti invito ufficialmente alla “sagra del tartufo di san miniato” a cavallo tra novembre e dicembre. un’apoteosi dei sensi!

bentornata 🙂

8. Yubi - 18 settembre 2007

E io che non ci sono mai stata … devo dunque colmare al più presto questo vuoto di conoscenza. Hai un momento, un posto, una stagione particolari che consigli, per visitare l’Umbria?

9. Chicca - 18 settembre 2007

w le scale mobili di Perugia centro!! Mi hanno spesso salvata da infarto sicuro!! Posso aggiungere che la piazza di Pg e’ stupenda, l’Umbria Jazz e’ divertentissimo e Assisi e’ un gioiello, per non parlare di Spello!! Baci!

10. isadora - 18 settembre 2007

Chicca, ma mica solo a Perugia! Anche a Todi, Gubbio, Assisi, Orvieto, Narni… però, effettivamente, quelle di Perugia che portano a Piazza Italia attraverso la Rocca Paolina sono spettacolari!

Yubi, io ci sono stata solo una volta, di sicuro mi è rimasta la curiosità di vedere la valle di Castelluccio a fine Giugno, quando c’è la fioritura della lenticchia e in generale sono sicura che in tarda primavera tutta l’Umbria sia bellissima. Per il resto puoi dare un’occhiata ai commenti a questo post: Disgustosamente egoista in cui alcuni lettori mi hanno dato una serie di dritte preziose.

Chiara, se trovo il tempo… mi piacerebbe davvero tanto!!

Silvia?? Ma la mail non va bene? Il telefono?

11. cktc - 18 settembre 2007

Cara Isa,
Mi fai venire voglia di tornarci! Il tuo elenco mi ha fatto viaggiare mentalmente. Sono stata colpita anch’io dalla dolcezza degli Umbri e dalla bellezza della regione.
Non sei andata nel Nord se ho capito bene? Allora non sei andata sul confine toscano a vedere il Lago Trasimeno e Cortona in alto? (ci sono nati i miei nonni, li’ toscani e umbri sono gli stessi)
E non sei andata a Città di Castello dove è nata la Bellucci? E’ un paesino molto bello. Una prossima volta 😉

12. silvia - 18 settembre 2007

in fondo puoi stare sulle spine fino a natale… torni per quel periodo o si rimanda a pasqua?
😀
(sì, sono bastarda inside!)

13. isadora - 18 settembre 2007

Silvia, ma sei diventata allergica alle mail?

cikappina, non mi pare di averlo scritto da nessuna parte di non essere stata al lago Trasimeno o a Città di Castello… 🙂

14. donmo - 18 settembre 2007

Certo che passare alla storia per essere il posto dove è nata la Bellucci… Ma ci è nato pure Alberto Burri, del quale forse Isa ha visitato i musei. Vero:) ?

15. Fabrizio - 19 settembre 2007

Quando ho letto dell’ascensore, ho pensato subito a Narni. Io ho casa lì vicino e penso che Narni rimane una delle cittadine più belle del mondo.

16. Boh/Orientalia4All - 19 settembre 2007

Anche io penso che l’Umbria sia stupenda, specie il lago Trasimeno. Dolcissimo..

Bentornata Isa.:)

17. Camillo - 19 settembre 2007

Bentornata.
Tra il 1° settembre ed oggi a me è capitato di tutto – nulla di irreparabile, fortunatamente – ma non mi sono fatto vivo perchè non sono propio riuscito a fare neanche un giorno da quelle parti. Spero tutto bene…
Ci vedremo a Berlino…

18. isadora - 19 settembre 2007

Donmo, ma sai che hai proprio ragione? Purtroppo ho dovuto “tagliare” un po’ le visite ai musei, se no mi ci volevano due mesi abbondanti invece di due settimane scarse… d’altra parte, volevo lasciare qualcosa anche per la prossima volta!

Fabrizio, ma tu hai una casa a Narni? Quand’è che m’inviti?? 😎

Ciao Orientalia, grazie! Poi metto un po’ di foto su Flickr (sono piiiiigraaaaaa…)

Camillo, alla prossima, allora! Spero tutto ok. A Berlino, eh, chissà!! 🙂

19. silvia - 20 settembre 2007

io la mail te l’avrei anche mandata, vincendo la mia allergia… 😉

20. cktc - 20 settembre 2007

Bonjour Isa,
Scusa la reazione in ritardo 😉
Donmo ti parla dell’Umbria del Nord e tu rispondi che sicuramente ti sei persa tante cose. E io, tale Ispettore Clouseau, pasticciona come lui, ne ho dedotto (quindi male?) che non sei andata a nord di Perugia 🙂
Allora ci sei andata li’?

21. isadora - 20 settembre 2007

Bonjour cikappina, quando mi passa la pigrizia pubblico le foto, cosí vedi (ma sono più di seicento, e mi viene il mal di testa solo a pensare di doverci mettere le mani…)

22. Gaia - 20 settembre 2007

L’Umbria è una regione del cuore, per me. La conosco bene e non riesco a passare un anno lontano da lei.

23. Maurizio Goetz - 20 settembre 2007

Posso solo dire che sono d’accordo, Adoro l’Umbria.

24. isadora - 21 settembre 2007

Gaia, non so perché, ma eri finita in moderazione… Ti capisco. Io non c’ero mai stata, ma mi sa che ci tornerò…

Ciao Maurizio, ben arrivato!

25. viscontessa - 22 settembre 2007

La vallata di Castelluccio è uno dei luoghi più suggestivi che abbia mai visto e non l’ho vista quando era fiorita. Posso solo immaginare come sia in primavera:-)

26. isadora - 23 settembre 2007

vis, io ho visto solo foto della fioritura e me ne sono subito innamorata. Comunque è come dici tu, è suggestiva anche in questa stagione… :-*


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: